Giuseppe Di Monte, grande appassionato di ricerca sul territorio nazionale di prodotti innovativi a risparmio energetico, da inserire nel settore dell’edilizia, fonda la Eco Energia. Siamo nel 2003 e sentir parlare e proporre prodotti ad efficienza energetica sembrava un’assurdità, regnava molto scetticismo; le persone, le imprese e gli istituti tecnici non ne riuscivano a cogliere l’utilità.
Convinto dell’intuito percepito, con molta perseveranza e superando numerose criticità, riesce a portar avanti le proprie idee, ottenendo nel tempo anche piccole rivincite nei riguardi di coloro che nutrivano molti dubbi nei confronti di tali prodotti.
Tale azienda divulga sul territorio abruzzese e molisano due linee di prodotto: una sulle pitture termiche e ceramizzate in nanotecnologie ed una sui protettivi su cemento, mattoni, ferro e legno, nel settore industriale, edile e nautico. Sino ad oggi la pittura era vista solamente come elemento decorativo, senza considerare le sue preziose proprietà funzionali, ovvero in grado di fornire anche un risparmio energetico ed economico.
Un’azienda che decide di approcciarsi al circuito Abrex, reputandolo un canale innovativo per la crescita dell’azienda stessa, un’opportunità di conoscere altre aziende con cui confrontarsi e condividere gli stessi obiettivi: crescere scambiandosi reciprocamente beni e servizi a tasso zero.
Giuseppe punta sulla nanotecnologia, in quanto tali prodotti, rispetto a quelli classici, cambiano le proprietà strutturali originarie della materia, rendendole più efficienti e durevoli, non temendo né il gelo, né i raggi UV, che invecchiano e deteriorano la superficie trattata.
Una curiosità… L’eccezionalità di tali prodotti sta nella protezione di balconi e terrazze da infiltrazioni d’acqua, evitando, così, lo smantellamento della pavimentazione e nella protezione di cemento, pietre naturali, marmo, ceramica e così via da muffa e batteri. La luce circostante viene assorbita e trasformata in energia chimica.
Mediante convegni formativi, corsi applicativi e canali social si sta cercando di sensibilizzare istituti tecnici ed imprese edilizie sull’ importanza dell’uso di tale tecnologia innovativa.

Edit: Ilaria Papa

Foto: Alessio Piccinno

Tagged with:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *