teramo basketABREX DIVENTA PARTNER DELLA TERAMO BASKET 1960

Presentato questa mattina, nella sede sociale di Corso San Giorgio, il nuovo partner della Teramo Basket 1960. Si tratta dell’ABREX, unico circuito di credito commerciale dell’Abruzzo. Lo scopo del circuito è quello di riconnettere le imprese del territorio, di fornire servizi di promozione ad alto valore aggiunto e di offrire strumenti innovativi di pagamento e di credito complementari da affiancare a quelli tradizionali.

Il Credito Commerciale Abrex è un’unità di conto digitale, equivalente all’euro come misura del valore ( 1 ABR= 1 EUR), utile a misurare crediti e debiti tra iscritti (oltre 200 in Abruzzo) all’interno del circuito Abrex.net.

A presentare l’iniziativa il Presidente del consiglio di amministrazione di Abrex, Angelo D’Ottavio,  oltre al numero uno del sodalizio biancorosso, Ruscitti.

“Con orgoglio abbiamo presentato Abrex – ha dichiarato il Presidente della Teramo Basket 1960 Ermanno Ruscitti- quando si parla di innovazione, noi siamo sempre presenti e proprio per questo motivo che abbiamo trovato l’intesa. Abrex diventa nostro partner, e utilizzeremo il circuito per fare i nostri acquisti”.

 “Siamo un’economia in più, aggiuntiva, non togliamo lavoro, siamo complementari alle attività delle banche e dei consorzi fidi – ha dichiarato il Presidente Abrex srl Angelo D’Ottavio – La chiave per le piccole e medie imprese per superare le sfide che questo difficile momento richiede, è proprio quello che il circuito Abrex offre, ovvero, stare uniti e lavorare insieme per un benessere condiviso.

La sponsorizzazione con la Teramo Basket 1960 – prosegue D’Ottavio – è per noi un ulteriore valore aggiunto sotto il profilo etico e sociale per il nostro circuito”.

Operando nel circuito, le imprese aderenti hanno l’opportunità di generare nuovo fatturato (che diversamente non sarebbe stato generato) e, rispedendo quanto incassato presso altri iscritti, di andare ad abbattere parte dei propri costi di funzionamento, risparmiando liquidità e migliorando i propri flussi di cassa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *