IMG_3386In questi giorni, dopo una fase di selezione e di formazione, i nostri CTA, ovvero i Community Trade Advisor, hanno avuto modo di incontrare Franco Contu – Co-fondatore Sardex e Responsabile Sviluppo Circuiti e di sentire dalla sua viva voce quale importanza ha il loro ruolo all’interno di un circuito di credito commerciale.

“I C.T.A. (Community Trade Advisor)”, come ha scritto Franco Contu in una sua lettera a tutti i Circuiti e ribadito ieri, durante  il nostro incontro,  “hanno il compito di facilitare la trasformazione delle relazioni umane in economiche, ma anche le relazione economiche in relazioni umane, è la nostra/vostra mission. Deve essere ed è il motivo che ci fa alzare tutti i giorni e incontrare migliaia di professionisti e imprenditori in tutta Italia. Voi siete i primi a incontrare le persone che vogliono conoscerci e sapere cos’è e come funzionano i circuiti”.

IMG_3387

L’incontro con Franco Contu è stato utile e costruttivo per rafforzare ancora di più l’immagine e il ruolo di queste nuove figure professionali all’interno del nostro Circuito, a rinsaldare ulteriormente il senso di appartenenza ad una comunità e farci comprendere l’importanza e la delicata funzione che loro svolgono all’interno della nostra azienda.

I nostri C.T.A sono “i costruttori di comunità”, o se volessimo usare una precisa definizione del Prof.re  P.Kotler sono degli “Ambasciatori”, che hanno il compito di trasmettere i valori dell’impresa che rappresentano, verso le aziende che diventeranno parte integrante del circuito; infatti sono loro i primi che dovranno trasmettere quei valori di cambiamento che un circuito di credito commerciale, nel suo piccolo cerca di offrire alle aziende del nostro territorio.

L’incontro con Franco Contu si è inserito all’interno del percorso di formazione che i nostri CTA hanno compiuto in queste settimane e che servirà ad inserirli a pieno ritmo nell’organico della nostra organizzazione.

IMG_3393

A loro spetterà il compito di immettere linfa vitale (le imprese) nel nostro circuito, loro saranno “le prime strette di mano che poi si trasformeranno in transazioni.” come ci ha detto Franco Contu. A loro spetta il compito di trasportare i mattoni che serviranno per dare vita alla grande casa di Abrex.

Ai tutti i CTA, vecchi e nuovi, diciamo grazie per l’impegno che hanno assunto, per l’entusiasmo e la determinazione che li contraddistingue e per avere accettato come i Soci di Abrex, la nuova sfida di questo secolo, ovvero quella di ridare valore ai relazioni umane e allo stesso tempo alle relazioni economiche che da esse derivano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *