tratto da Repubblica.it

Segni particolari: innovative. Sono decine le startup incubate in regione. Dall’Internet of Things alle guide digitali d’arte, dall’e-commerce enogastronomico al social network musicale, fino allo skipass online per andare a sciare. Viaggio nelle neo-imprese abruzzesi
Rnext
L’HANNO ribattezzata Abruzzo Valley, con un chiaro richiamo alla più nota Silicon d’Oltreoceano. Una vallata grande quanto una regione, da sempre considerata polmone verde d’Europa e oggi anche tech, declinata da centinaia di startupper nei mille rivoli della tecnologia. Perché c’è un particolare fenomeno che coinvolge le terre abruzzesi: sempre più innovatori del territorio decidono di restare e da fuori regione in tanti trovano qui terreno fertile.

Arriva la moneta complementare con Abrex
Tante imprese in una startup. Perché queste imprese in Abruzzo si sono unite in un circuito per aumentare il loro fatturato e ottenere credito in proporzione alla loro capacità di produrre e vendere. E così c’è una comunità che ha deciso di voler competere con il mercato, grazie alla propria capacità produttiva.

Questa comunità si chiama Abrex e ad oggi aggrega quasi duecento realtà: iscrivendosi al circuito di credito commerciale di Abrex – startup nata poco più di un anno fa in Abruzzo con sedi a Vasto, Spoltore, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Teramo e in apertura a L’Aquila – si entra in un nuovo spazio economico che attiva relazioni locali basate sulla fiducia.

Il ristoratore, ad esempio, può acquistare il vino, gli insaccati, il pane, i dolci, la pubblicità da altre imprese iscritte al circuito e compensare il debito entro dodici mesi vendendo ad altri iscritti al circuito pranzi o cene per pari importo. “Possiamo affermare che Abrex è la risposta concreta, per le imprese abruzzesi, alla crisi che, per quanto ci riguarda, è una vera e propria trasformazione che non possiamo affrontare solo con gli strumenti tradizionali, ma richiede un grande sforzo culturale e di innovazione”, precisa Angelo D’Ottavio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *