La rivista di marketing e retail Mark Up dedica un articolo di approfondimento a Sardex.net a firma di Antonietta De Feo: “Ai vantaggi economico-finanziari”, si legge, “si uniscono quelli legati a una comunicazione d’impresa che evoca quei valori direciprocità e di sostenibilità che i consumatori ritengono sempre più importanti”.

Schermata-2014-10-07-alle-14.56.30

A maggio 2010, un anno dopo la fondazione di Sardex.net, gli iscritti erano 100. Neanche cinque anni dopo, sono quasi 2500 le aziende iscritte al circuito di credito commerciale più replicato d’Italia.

La rivista Mark Up ha evidenziato in un articolo con ricche infografiche i numeri di #Sardex. Piuttosto importanti le cifre riportate, in particolare riguardo a transato e numero di operazioni. In quanto a transato, dal 2012 al 2013 si è registrato infatti un incremento del 326%, mentre le operazioni da 4.556 sono diventate 24.991 in un solo anno (+448%).

“Questo significa che il rapporto degli aderenti con lo strumento è diventato quotidiano“, si legge nell’articolo della De Feo, “e investe aspetti della vita privata oltre che di quella professionale, dalla spesa alimentare, allo svago fino alle donazioni. Attraverso queste semplici azioni, la partecipazione al circuito rappresenta sia un’occasione di risparmio economico che un modo per accrescere la propria partecipazione alla vita comunitaria e rafforzarne i rapporti fiduciari”.

“Guardando ai settori del circuito, dal 2013 c’è stata una crescita importante soprattutto nei servizi e nel commercio al dettaglio, grazie anche all’ingresso dei dipendenti nel circuito. Infatti, da oltre un anno è stato avviato il programma B2E (Business to Employee), attraverso cui i dipendenti possono richiedere al proprio datore di lavoro l’erogazione in Crediti Sardex di rimborsi, bonus, benefit e premi, così come di anticipazioni per affrontare spese improvvise, senza intaccare i propri risparmi. Attualmente sono circa 1.000 i dipendenti iscritti al circuito, con una spesa media mensile di oltre 250 Crediti Sardex. Secondo quanto precisa Carlo Mancosu, uno dei fondatori di Sardex.net: Con l’ingresso nella rete dei lavoratori delle imprese aderenti, il Circuito non solo si è arricchito in termini di sostegno ai consumi, ma ha mostrato una grande capacità di generare coesione sociale.”

Schermata-2014-10-08-alle-17.13.16

Copyright grafici: Mark Up

tratto da: mark-up.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *