mitzas

di Alessandro Ligas – Sardiniapost

Sardex ed Ejatv organizzano il festival “Mitzas: Sorgenti di Cambiamento”. Due giornate, 4 eventi in stile talk, oltre 40 speaker, interamente dedicati a raccontare un’Isola che cambia in un mondo in trasformazione. L’appuntamento è per Sabato 18 e domenica 19 presso il Teatro Massimo di Cagliari sito in Via De Magistris 12

Il festival si pone come prosecuzione del convegno svoltosi lo scorso anno “La Terza Via”, dove sono stati illustrati i sistemi di compensazione e monete locali portando alla luce esperienze europee e mondiali legate al loro utilizzo. Si è delineato un nuovo percorso caratterizzato da solide basi teoriche, sperimentato con successo e forte di numerose conferme empiriche, e che sia in grado di rispondere, affiancandosi alla moneta unica ed alle forme tradizionali di credito, almeno in parte, alle necessità di un’economia reale soffocata dalla crisi di liquidità e dal Credit Crunch.

Durante il Festival verranno presentati nuovi progetti di sviluppo locale in Sardegna ed al dibattito parteciperanno, tra gli altri, il Presidente della Regione Francesco Pigliaru, il direttore artistico di Cagliari 2019 Massimo Mancini e il digital champion italiano Riccardo Luna. Importante anche la platea di ospiti internazionali: da Hank Van Arkel, presidente della fondazione olandese STRO, a Stephen Clarke, direttore del Bristol Pound CIC, la prima moneta locale realizzata in Inghilterra.

Il festival nasce dalla voglia di mettere assieme cultura, economia ed innovazione in un’ottica di rete – sia potenziale che già esistente – con la prospettiva di uscire dal tradizionale seminario attraverso il giusto mix tra la dinamicità del talk televisivo e la staticità del convegno “ex cathedra”.

Quattro saranno i talk in programma: The Naked Lunch, La Terza Via, Flash Forward e Side Effects. Carlo Mancosu di Sardex sottolinea che “per fare questo ci siamo avvalsi della collaborazione di una neo nata Tv digitale (Ejatv) che con artisti musicali accompagneranno, enfatizzando, i diversi momenti. I talk sono nati come eventi di contorno alla seconda edizione de “La Terza Via”, che quest’anno si propone di trattare in maniera nuova e non convenzionale tematiche legate all’attuale congiuntura, con lo scopo di aprire il dibattito economico nazionale ed internazionale alle possibili soluzioni offerte dai sistemi di compensazione e dai sistemi di credito reciproco. La formula scelta è quella del talk dove gli ospiti saranno accompagnati, da Simeone Latini, attraverso un affascinante viaggio tra le opportunità, i limiti e le possibilità offerti da questi sistemi alle pubbliche amministrazioni, alle imprese ed ai cittadini. Durante uno dei talkracconteremo anche l’isola futura ancora da costruire i cui prodromi si possono leggere già oggi”.

The Naked Lunch (18 ottobre ore 18.00) è l’evento che apre il festival #mitzas: il Presidente della RAS Francesco Pigliaru, l’Assessore al Bilancio Raffaele Paci, il direttore artistico di Cagliari 2019 Massimo Mancini, l’Amministratore Delegato di SardexRoberto Spano e uno dei suoi fondatori, Carlo Mancosu, verranno sottoposti alle domande di una platea preparata ed eterogenea scandita dall’ironia di Elio Turno Arthemalle.

La Terza Via (18 ottobre ore 21.30) offrirà uno spaccato dell’attuale congiuntura economica nazionale ed internazionale, con un occhio attento ai sistemi di compensazione e di clearing, con professionisti del calibro di Paolo Dini (London School of Economics),Laura Sartori (Università Alma Mater di Bologna), Tonino Tilocca(Sfirs) e Jean-Philippe Magnen (Mission Intérmi- nisterielle sur les monnaies locales complémentaires).

Flash Forward (19 ottobre ore 11.00) avrà l’ambizione di immaginare un futuro non troppo lontano (ma già in atto in diverse realtà) in cui la Sardegna diviene punto di riferimento di un nuovo paradigma di sviluppo locale condiviso e disruptive. Interverranno, tra gli altri, Maria Paola Corona di Sardegna Ricerche, Ivana Pais della Cattolica, Mario Mariani di The Net Value e Gianluca Dettori di Dpixel.

Side Effects (19 ottobre ore 18.00) indagherà la capacità generativa del circuito Sardex.net e le sinapsi che ha costituito al di fuori dell’isola. Tra gli ospiti, anche le sociologhe Anna Cossetta e PatriziaCappelletti, il filosofo Silvano Tagliagambe e i responsabili dei sette circuiti realizzati in Italia.

Le idee e le azioni sono simili a gocce. Carlo continua nel descrivere il festival facendo un’analogia con quanto dicevano i latini, “Gutta cavat lapidem non vi, sed saepe cadendo” (Broccardo latino il cui significato è “La goccia perfora la pietra non con la forza, bensì con il continuo sgocciolio”). L’acqua come elemento centrale del cambiamento. Il festival si intitola Mitzas perché in sardo significa “sorgenti”, e se il cambiamento è sempre più il frutto di un processo collettivo, l’obiettivo è proprio quello di mettere in rete piccole gocce per farne sorgenti di cambiamento inclusivo e sostenibile, a disposizione e all’ascolto delle specificità dei territori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *