Untitled-1

Il fenomeno della monete locali si sta diffondendo rapidamente anche nei Paesi Bassi, come si legge in un articolo pubblicato sulla rivista olandese IAM EXPAT, dove viene citata la “moneta” sardex in Sardegna come esempio di diffusione di queste monete in tutto il mondo, insieme alla Brixton pound a Londra, alla Wir in Svizzera e alla Ithaca Hours a New York. Ed ecco che in una zona svantaggiata nel sud di Rotterdam che conta 200.000 persone, circola, da settembre 2013, il Zuiderling che equivale a mezz’ora di lavoro. Le operazioni sono gestite da un sistema di pagamento open-source e da un sito web dove si incrocia la domanda e l’offerta. Obiettivo principale del zuiderling è quello di promuovere la cooperazione nella comunità del sud di Rotterdam, stimolando l’economia locale e l’occupazione.

Ma a Rotterdam circola anche la Dam, una moneta locale che viene creata quando due persone iniziano a commerciare insieme e attualmente la rete conta 170 partecipanti, 85% dei quali sono imprenditori. Entrambe queste monete circolano parallelamente a quelle aventi corso legale, attraverso l’utilizzo di applicazioni per gli smartphone create appositamente e rappresentano un complemento per il sistema economico tradizionale. Gli effetti positivi dell’utilizzo delle monete locali, infatti, sono provati da diversi studi presenti in letteratura; in un recente articolo, Lupo Wagner, professore di Economia presso l’Università di Tilburg, ha dimostrato come l’utilizzo di queste monete, tra il 1992 e il 2011, abbia avuto reali effetti positivi sull’economia locale della comunità che le utilizza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *